Grazie alle videocamere incastrati e sanzionati gli invicili a Catania

Grazie all’uso delle videocamere di sorveglianza nelle zone nevralgiche di Catania, dove si spesso si creavano microdiscariche, sono stati individuati e sanzionati diversi sporcaccioni. L’inciviltà di certi individui è dura a morire ma con il piano anti-discariche, improntato dall’amministrazione comunale, si sta dando quella svolta tanto auspicata dai cittadini catanesi. ‹‹Nel nostro territorio – afferma il presidente del IV municipio Erio Buceti – la guerra alle montagne di rifiuti abbandonati ai bordi delle strade e delle piazze è stato uno dei capisaldi del nostro programma di miglioramento e vivibilità in quartieri popolosi come Cibali, San Giovanni Galermo, San Nullo e Trappeto Nord. In piena e fattiva collaborazione con Palazzo degli Elefanti abbiamo elaborato un lungo programma di interventi drastici per un problema, quello delle discariche abusive appunto, che negli anni passati aveva raggiunto livelli drammatici››. L’installazione di tredici telecamere di ultima generazione per sanzionare gli incivili e punirli in modo esemplare è un deterrente fondamentale per non ritrovarsi più in mezzo ai marciapiedi mobili, materassi e materiale edilizio. ‹‹Oltre a via Casagrandi e via Benedetto Croce – prosegue Buceti – ci sono tante altre zone del nostro territorio che devono essere attenzionate. I verbali di contravvenzione, per conferimento in strada di rifiuti non conformi alle regole della differenziata porta a porta, segna il percorso per avere definitivamente un municipio più vivibile per i residenti. A questo proposito desidero fare un plauso all’amministrazione comunale e alle forze di polizia municipale per l’impegno profuso e che, ne sono certo, continuerà con sempre maggio vigore nei prossimi mesi››.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.