Il piccolo Domenico non ce l’ha fatta, la Procura di Messina apre un fascicolo

Tutti invocavano un miracolo, ma così non è stato. La scorsa notte il piccolo Domenico è spirato. Tanti i messaggi di rabbia e cordoglio sui social per una morte assurda. ‹‹Da oggi in cielo c’è un altro angelo…››. Ha scritto Francesca. ‹‹Non ci sono parole per commentare una tragedia cosi immane. Piccolo Domenico riposa in pace››. Scrive Manuela.

Un caso che nei giorni scorsi era balzato agli onori delle cronache per via dell’appello lanciato dalla madre che chiedeva giustizia per suo figlio. Nell’appello la madre denunciava un presunto caso di malasanità.

Intanto il corpicino del piccolo Domenico è stato posto sotto sequestro. La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta. Secondo quanto affermato dalla madre, il piccolo avrebbe fatto la spola in diversi ospedali catanesi. Inizialmente il piccolo sarebbe stato ricoverato all’ospedale San Marco di Catania per un presunto virus intestinale. Proprio al San Marco gli sarebbe stato applicato un sondino attraverso il quale, secondo quanto affermato dalla madre, avrebbe contratto un’infezione batterica.

Successivamente il piccolo Domenico è stato trasferito al Policlinico di Catania ed infine, in fin di vita, all’ospedale pediatrico di Taormina dove la scorsa notte è morto. Sembrerebbe che il batterio enterococco abbia colpito tutti gli organi: dal cuore ai reni. Grande la disperazione dei familiari che chiedono giustizia per il piccolo Domenico.

Sulla morte del piccolo Domenico è intervenuto l’assessore regionale Ruggero Razza che ha istituito una commissione di indagine all’ospedale San Marco di catania.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.