Le reazioni del sindaco Giammusso sulla nuova governance dell’Acoset

Con la nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione e quella del nuovo direttore e presidente cambia il vertice di Acoset, la società che fornisce l’acqua al comune di Catania e buona parte dei Paesi etnei tra cui anche Gravina di Catania. Un cambio di governance voluto e sposato dal sindaco di Gravina di Catania Massimiliano Giammusso.

Un cambio di governance che dovrebbe rappresentare un taglio netto con il passato. Un passato da dimenticare per la popolazione etnea con continui disservizi e nessun intervento degno di nota per poter migliorare le infrastrutture.

Un cambio di rotta rispetto al passato auspicato dal sindaco Giammusso che si congratula e fa gli auguri al nuovo consiglio di amministrazione e al neo direttore generale:

‹‹Ho avuto il piacere di contribuire, insieme agli altri sindaci soci, alla nomina del nuovo presidente, del consiglio d’amministrazione e del direttore generale di Acoset s.p.a., la società di gestione dell’acquedotto dei paesi etnei. – dice Massimiliano Giammusso – Nell’inviare i miei più sentiti auguri di buon lavoro, associo l’auspicio che si possano finalmente alleviare i disagi e le criticità, più volte anche dal sottoscritto evidenziate, relative al malfunzionamento dell’approvvigionamento idrico che anche a Gravina di Catania, oltre che in diversi paesi dell’hinterland, abbiamo purtroppo negli anni riscontrato, e che hanno costretto il sottoscritto insieme al Comune di Catania a esprimere già per la terza volta, proprio oggi, il proprio voto non favorevole all’approvazione del bilancio annuale 2021 dopo aver già bocciato il rendiconto dei due esercizi precedenti, con il bilancio 2020 impugnato con successo anche di fronte il tribunale civile di Catania. Ho già avuto modo di incontrare, insieme ai responsabili tecnici, il nuovo presidente Giovanni Rapisarda che mi ha raggiunto a palazzo di Città il pomeriggio stesso dell’elezione, – prosegue il sindaco Giammusso – rassicurandomi sul fatto che verranno esperiti tutti gli accertamenti necessari a individuare le perdite nella rete che, insieme alle interruzioni delle forniture energetiche, hanno contribuito ad acuire il disagio nel tempo. Ho segnalato, in particolare, una situazione di grave disfunzione nella zona di via Madonna della Via, servita dall’invaso e dalla rete che insiste nel quartiere di San Giovanni Galermo, – prosegue il sindaco di Gravina di Catania – quindi non direttamente collegata con la restante Rete idrica del nostro territorio, con i neo vertici di Acoset che si sono impegnati ad approfondite verifiche per l’individuazione del guasto. A tal proposito mi sono confrontato anche con il presidente della IV Municipalità “San Giovanni Galermo/ Cibali/Trappeto” Erio Buceti, con il quale abbiamo condiviso, insieme al Comune di Catania, le iniziative da intraprendere››.

L’argomento verrà ulteriormente approfondito nel corso della riunione di consiglio direttivo Ati Idrico di mercoledì 29 giugno, convocata dal presidente Santi Rando anche su richiesta del sindaco Giammusso, componente dello stesso Consiglio.

Il neopresidente Acoset è stato accompagnato al Municipio di Gravina dal neo consigliere d’amministrazione Acoset, il gravinese Emanuele Francesco Mirabella, eletto anche lui all’assemblea odierna.

Eletto in Consiglio d’Amministrazione anche il gravinese Emanuele Mirabella

emanuele-Mirabella
Nella foto Emanuele Mirabella

 ‹‹La nomina in CDA del dottore Mirabella, – spiega Massimiliano Giammusso – chimico dal provato spessore professionale e dalle comprovate competenze, in forza alla sede catanese del Consiglio Nazionale delle Ricerche, massimo ente di ricerca scientifica e tecnologica del nostro Paese, tra gli ispiratori della nostra attuale esperienza amministrativa comunale, rappresenta una garanzia di approccio serio e professionale, oggi necessario per ottenere il miglioramento auspicato, nonché di assoluta conoscenza delle esigenze del Comune di Gravina di Catania e del territorio circostante. A lui e a tutti gli organi amministrativi oggi con lui designati, nonché agli organi di legittimità e controllo del collegio sindacale, del revisore e del controllo analogo anch’essi oggi individuati, – conclude il sindaco Giammusso – vanno quindi gli auguri di buon lavoro del Sindaco e dell’intera comunità cittadina di Gravina di Catania››.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.