Al via il festival del cinema breve Via dei Corti

Prende il via oggi a Gravina di Catania la settima edizione del festival indipendente di cinema breve “Via dei Corti”.

Un ricco calendario in programma da oggi al 29 maggio nel meraviglioso e suggestivo Parco Borsellino di Gravina di catania, ma non solo. La direzione organizzativa dell’evento ha presentato al pubblico gli ospiti le proiezioni, gli incontri e le premiazioni che arricchiranno il programma della manifestazione. Saranno presenti i protagonisti della serie televisiva Màkari: Ester Pantano e Domenico Centamore che ritireranno il premio Film in Sicily alla serie TV; Centamore, inoltre, riceverà il Premio Via dei Corti al talento siciliano insieme al duo comico per eccellenza, Toti e Totino e al cantautore Vincenzo Spampinato. Inoltre, il Premio Città di Gravina andrà all’attrice catanese Vitalba Andrea e la giovane attrice pugliese Angela Curri ritirerà il Premio Via dei Corti – Astro Nascente. Assegnato alla giornalista e critica cinematografica Ornella Sgroi il Premio Via dei Corti – Una vita per il cinema. Infine, anche quest’anno, grazie alla collaborazione con Globus Television e il suo direttore Enzo Stroscio, sarà consegnato il Premio Globus – Via dei Corti per la valorizzazione del territorio a Emma Cecala.

Da menzionare due importanti incontri della sezione Campus riservati a tutti gli appassionati del mondo del cinema che si svolgeranno presso il C. C. Katanè, main sponsor della manifestazione: giovedì 26 maggio, alle ore 17.00 incontro “La comicità siciliana” con Emma Cecala, Toti e Totino e alle ore 18.00 un tuffo nella serie televisiva Màkari con i protagonisti Ester Pantano e Domenico Centamore. I due incontri verranno moderati rispettivamente da Davide Di Bernardo e Rosario Scuderi.

‹‹Il compito di una buona amministrazione comunale è anche quello di diffondere la cultura, quando poi parliamo di iniziative come questa allora possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto. – ha spiegato il sindaco di Gravina di Catania, Massimiliano Giammusso – Questa amministrazione comunale ha sempre creduto nel festival “Via dei Corti”. Una rassegna cinematografica che abbiamo visto crescere ed oggi si è affermata a livello internazionale. Un festival che mantiene forte il legame con la sua terra ma, soprattutto con Gravina di Catania. Un festival – prosegue Massimiliano Giammusso – che con il tempo è diventato identitario dando lustro alle eccellenze locali. Noi abbiamo la fortuna di avere un grande dinamismo dal punto di vista artistico-culturale con tanti talenti autoctoni che ci rendono orgogliosi di essere gravinesi. Una comunità civile, – conclude il sindaco Giammusso – per non perdere la propria anima, per non perdere la propria identità, oltre ai servizi ha bisogno anche di riconoscersi in iniziative e manifestazioni che la caratterizzano come il nostro festival “Via dei Corti”. Ringraziamo l’associazione Gravina Arte per l’ottima organizzazione e il direttore artistico Cirino Cristaldi per il ricco programma››.

Il direttore artistico, Cirino Cristaldi, ha così commentato la scelta dei premi: ‹‹Sono stati due anni molti impegnativi. Mi sembra doveroso continuare la nostra opera di valorizzazione del lavoro di chi sta nel settore del cinema. Per questo motivo abbiamo voluto consegnare questi premi a personalità che si sono distinte per l’impegno profuso nell’attività culturale››.

Via dei Corti è soprattutto il concorso internazionale di cortometraggi che anche quest’anno ha visto la partecipazione di tantissimi lavori provenienti da tutti i continenti.

Si menzionano, inoltre, i due cortometraggi vincitori della sezione CineMigrare, in partnership con l’omonimo Festival: Come a Micono, (Ita) di Alessandro Porzio e Il Seme Della Speranza (Ita) di Nando Morra.

Via dei Corti è realizzato dalle associazioni Gravina Arte e No Name, con il patrocinio del Comune di Gravina di Catania.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.