Firmata la convenzione tra E-distribuzione e Maas Mercato Agroalimentare

Mercati Agro-Alimentari Sicilia – ed E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, hanno sottoscritto oggi una convenzione che consentirà alla società di distribuzione dell’energia elettrica di realizzare un punto di consegna dell’energia per ciascuna delle aziende operanti all’interno del mercato di Catania. In particolare, verranno realizzati dei “POD Virtuali”, così chiamati perché realizzati installando e connettendo i nuovi contatori elettronici di E-Distribuzione agli esistenti impianti di distribuzione dell’energia elettrica del MAAS.

A sottoscrivere la Convenzione sono stati, per il MAAS, il Presidente Emanuele Zappia, per
E-Distribuzione, l’ing. Dario Dall’Acqua, Responsabile Esercizio Rete Sicilia, e l’ing. Enrica Irene Sanguedolce, Responsabile della Zona Catania-Enna.

Oltre ad ottemperare a quanto recentemente disposto dall’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, la realizzazione dei nuovi punti di consegna dell’energia elettrica comporterà notevoli benefici sia per il MAAS, sia per le aziende operanti in tale mercato.

Finora, infatti, tutte gli operatori erano alimentati attraverso un’unica fornitura e il MAAS, a cui era intestata tale fornitura, era costretto ad anticipare le somme necessarie per il pagamento di tutta l’energia utilizzata all’interno del mercato e, successivamente e senza aggravio di costi, fatturare a ciascun operatore mercatale i propri consumi.

Inoltre, grazie all’attivazione dei “POD Virtuali”, ciascuna operatore mercatale avrà la possibilità di scegliere autonomamente il proprio fornitore, valutando, in relazione ai propri bisogni e ai propri consumi, le diverse offerte commerciali delle tante società che operano nel mercato libero dell’energia.

‹‹Con l’entrata in vigore della nuova normativa – ha dichiarato, a margine della firma, il Presidente del MAAS Emanuele Zappia – ci siamo subito attivati per adeguaci alle nuove disposizioni e, nei tempi previsti dalla legge, abbiamo fatto in modo che ciascuno dei nostri operatori potesse avere una propria fornitura, senza che vi fossero gravosi costi a loro carico. Tra le possibili soluzioni, quella dei “POD Virtuali” è, certamente, la migliore. Quello di Catania sarà, così, il primo mercato agroalimentare all’ingrosso in Italia in cui verrà realizzato questo sistema. Si creano, inoltre, le condizioni affinché il Mercato possa presto diventare una tra le comunità energetiche più importanti della Sicilia››.

‹‹Il sistema dei POD Virtuali che verrà realizzato a Catania – ha dichiarato l’ing. Dario Dall’Acqua, Responsabile Esercizio Rete Sicilia di E-Distribuzione – sarà il primo a livello regionale e uno dei pochi finora realizzati a livello nazionale. Consentirà agli oltre cento operatori presenti di poter usufruire di tutti i vantaggi, benefici e servizi offerti dal nuovo contatore elettronico, di cui ciascuno di loro sarà dotato››.

‹‹I nostri tecnici – ha dichiarato l’ing. Enrica Irene Sanguedolce, Responsabile della Zona Catania-Enna E-Distribuzione – stanno già predisponendo quanto necessario per avviare, al più presto e di concerto con MAAS, l’installazione dei nuovi contatori elettronici e del sistema che consentirà la loro telegestione.  A meno di imprevisti, contiamo di completare tali lavori entro un paio di mesi››.

‹‹Fino ad oggi – ha, poi, continuato il Presidente Zappia – diversi sono stati gli interventi e i progetti per migliorare la funzionalità del Mercato e la riduzione dei costi di gestione, come ad esempio, l’efficientamento energetico dei padiglioni ortofrutticolo ed ittico, con il quale si è provveduto alla sostituzione di 547 corpi illuminanti, di cui 468 nel padiglione ortofrutta e 79 nel padiglione Ittico. Intervento che unitamente a quello che avvieremo subito dopo il completamento dello stesso, che interesserà la sostituzione dei circa 500 corpi illuminanti su palificazione esterna, fanno sì da avere un risparmio di costi pari al 60 per cento circa e minori spese di manutenzione. Inoltre, stiamo pensando anche all’utilizzo dell’energia prodotta da impianti fotovoltaici e da impianti termici, dove verrebbero impiegati i rifiuti e assimilabili delle aziende operanti all’interno del MAAS e nelle vicinanze, attualmente smaltite a tariffe di mercato. Il MAAS – ha concluso il Presidente Zappia – non è solo un mercato all’ingrosso ma punto focale per lo sviluppo commerciale ed economico dell’Isola ed è tra le strutture siciliane più importanti all’interno del territorio regionale, sia per dimensioni, sia per servizi offerti ma anche per la sua favorevole posizione geografica, ed è nostra intenzione portare questa struttura a livelli di efficacia ed efficienza sempre più alti realizzando, a tal fine, interventi importanti non solo per la struttura in generale ma anche per ogni singolo operatore e ritengo che la realizzazione dei POD Virtuali sia stata una decisione essenziale da attuare nel più breve tempo possibile››.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.