Omicidio Lucrezia Di Prima, convalidato l’arresto del fratello. Proclamato il lutto cittadino

Giovedì 21 ottobre, alle ore 16.00, presso la chiesa madre di San Giovanni La Punta si terranno i funerali di Lucrezia Di Prima, la giovane donna uccisa dal fratello. Tutta la comunità puntese è ancora scossa da questa immane tragedia.

Intanto, dalle indagini della magistratura, emergono particolari agghiaccianti. Pare che l’omicidio sia stato commesso tra le mura domestiche, mentre i genitori erano assenti da casa, intorno alle ore 14.30 di venerdì 15 ottobre. Secondo gli inquirenti, Giovanni Francesco Di Prima ha ucciso la sorella con tre fendenti sferrati con un coltello da caccia.

Dalla ricostruzione dei carabinieri emerge che il movente dell’omicidio sia da collegare ad un pensiero fisso di Giovanni Francesco che, nel suo disegno folle, avrebbe deciso di uccidere la sorella per liberare i genitori dal peso derivante dalle richieste di denaro della vittima che sarebbero dovute servire per la ristrutturazione di una case in cui Lucrezia sarebbe dovuta andare a vivere con il fidanzato.

La Procura ha convalidato il fermo in carcere per Giovanni Francesco Di Prima con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere.

Il sindaco di San Giovanni La Punta ha proclamato il lutto cittadino per il giorno delle esequie di Lucrezia. In segno di cordoglio per la sua tragica scomparsa. ‹‹L’intera cittadinanza è rimasta sconvolta dalla tragica scomparsa di Lucrezia, conosciuta e ben voluta da tutti, pertanto ho ritenuto di interpretare il comune sentimento dei miei concittadini e dell’amministrazione comunale tutta, proclamando il lutto cittadino in segno di rispetto e partecipazione al profondo dolore della sua famiglia.››. Ha dichiarato il sindaco Antonino Bellia. (foto da Facebook)

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.