Al posto degli alberi abbattuti nel cantiere BRT1 a Fasano ne verranno piantumati altri

Da qualche settimana tiene banco a Fasano, quartiere popoloso tra Gravina e Catania, la polemica sugli alberi abbattuti nel cantiere lungo il nuovo percorso del BRT1. Una polemica che aveva visto anche la presa di posizione di diverse associazioni ambientalista che contestavano lo sradicamento degli alberi. Adesso sembrerebbe che si sia trovata la soluzione al problema. L’amministrazione comunale di Catania ha infatti intimato la direzione del cantiere a piantumare gli alberi che sono stati sradicati all’interno del cantiere. Il tutto a spese della stessa impresa che sta eseguendo i lavori. In tutto sono circa venti, gli alberi che sono stati sradicati nel cantiere. Secondo il comunicato del comune di Catania, la piantumazione dei nuovi alberi avverrà il prossimo autunno, in aree contigue al tracciato del BRT1 interessato ai lavori. C’è un regolamento del consiglio comunale di Catania, varato due anni fa su proposta della giunta Pogliese, che prevede una sorta di compensazione ambientale con la posa a dimora obbligatoria di nuovi alberi laddove ne fossero stati sradicati alcuni.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.