A Gravina cantieri di lavoro per riqualificare i parchi pubblici

Con l’avvio del primo cantiere di lavoro inizia la riqualificazione dei parchi comunali di Fasano e San Paolo. A darne notizia sono stati il sindaco Massimiliano Giammusso e il vicesindaco con delega ai lavori pubblici e alle manutenzioni Rosario Condorelli, presenti all’inizio delle attività. «Si tratta di progetti presentati dalla nostra Amministrazione e finanziati dalla Regione Siciliana – ha spiegato il sindaco Giammusso – sono previsti interventi significativi che ridaranno una nuova veste ai nostri parchi cittadini, con la realizzazione di nuove aree gioco con pavimentazione anti trauma e la ristrutturazione dei servizi igienici. A breve partirà anche il secondo cantiere, quello al parco Borsellino, dove verrà sistemata l’area parcheggio e sarà realizzata una delimitazione in muratura per inibire l’ingresso delle automobili nelle aree interne, destinate alla libera fruizione dei cittadini». A spiegare i dettagli della misura è stato il vicesindaco Rosario Condorelli: «In questo cantiere lavoro, al parco Fasano e al parco San Paolo, che durerà poco più di 4 mesi, saranno impiegati 6 allievi, un operaio qualificato che sarà il loro tutor e un direttore del cantiere, l’architetto Alessandro Palma. In ambedue i parchi verranno realizzati i giochi e i servizi igienici. In quello al parco Borsellino invece, dove saranno 7 allievi, un tutor e un direttore, verrà riqualificato il parcheggio. Desidero ringraziare l’8 Servizio, in particolare il responsabile ingegner Marco Scalirò e il geometra Luigi Piccione che sta curando il procedimento. Iniziamo al parco Fasano dove è stata inoltre spostata e riqualificata, a cura del 5° Servizio, l’area di sgambamento per i cani. L’area è dotata di due diverse zone ombra per cani piccoli e di taglia medio/grande e di punto acqua e panchine per i conduttori – ha concluso Condorelli – un segno dell’attenzione che la nostra Amministrazione ha nei confronti del benessere degli animali di compagnia e della loro miglior cura».

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.