A Battiati multe salate per chi sbaglia a conferire i rifiuti

Da venerdì 19 marzo l’errato conferimento dei rifiuti nella frazione del secco residuo comporterà per i cittadini di Sant’Agata Li Battiati sanzioni pecuniarie – come previsto dalla legge – e il mancato ritiro del sacco esposto. Una linea di “tolleranza zero” che l’Amministrazione comunale e Dusty hanno dovuto adottare per chiarire la corretta separazione dei rifiuti domestici e per rispettare le buone prassi della raccolta differenziata, i cui benefici per il territorio sono sia ambientali che economici. Differenziare i rifiuti per avviarli a riciclo significa infatti ridurre i costi comunali per lo smaltimento in discarica. Nel sacco trasparente, riservato alla raccolta del residuo secco (frazione indifferenziata), vanno gettati i rifiuti che non è possibile avviare a riciclo, come ad esempio: mozziconi di sigarette, accendini e siringhe, spazzolini da denti, bicchieri di vetro, porcellane e ceramiche, posate di plastica, pannolini e assorbenti, calze di nylon, CD e DVD. Tutti gli altri rifiuti vanno suddivisi e conferiti secondo tipologia (carta& cartone, organico, plastica, metalli). La frazione residuo secco (o indifferenziata), come indicato nel calendario settimanale, deve essere esposta all’esterno della propria abitazione o condominio, nella giornata del venerdì sera dalle 20.00 alle 24.00, e deve essere raccolta in un sacco trasparente (non nero). È dunque vietato smaltire nel residuo secco tutti i materiali riciclabili (perché vanno gettati negli appositi contenitori delle singole frazioni), nonché batterie, farmaci, materiale edile, sfalci di potatura, apparecchi elettrici ed elettronici (Raee), materiali tossici e pericolosi. Qualora sorgessero dubbi sulla tipologia del rifiuto è possibile consultare la guida disponibile al link:

https://www.dusty.it/santagatalibattiati/dove-lo-butto/.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.