A Gravina centro sportivo aperto nonostante i divieti

Quando è intervenuta la polizia del commissariato Borgo Ognina loro erano tranquillamente intenti a giocare a beach tennis, in aperta violazione dei divieti imposti dal DPCM. Il fatto è successo nel pomeriggio di sabato 16 settembre, a Gravina di Catania, all’interno di un famoso centro sportivo indoor. L’ispezione degli inquirenti ha permesso di scoprire che agli ospiti della struttura veniva anche concesso l’uso del bar e degli spogliatoi, facilitando in tal modo l’occasione di assembramenti. Tutti comportamenti che violano apertamente le norme anticovid. Secondo le norme attuali, la pratica del beach tennis e del padel è prevista soltanto in centri sportivi all’aperto. Non è possibile giocare all’interno di tensostrutture chiuse o con aperture laterali. Alle domande degli inquirenti gli ospiti della struttura rispondevano di essere stati rassicurati dal gestore sulla possibilità di giocare al chiuso senza rischiare di essere sanzionati. Per quanto accertato nella struttura sono stati sanzionati il titolare e i clienti con una sanziona amministrativa di 400 euro e inoltre è stata disposta la chiusura del circolo.

Seguici su Facebook

Seguici su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.